Siamo certi, senza ombra di dubbio, sull’ importanza di uno spazio esterno organizzato per le fasce d’età 0-6 anni, ma se ciò è una straordinaria opportunità per loro, non lo è di meno quando si vuole organizzare un campo estivo.

L’outdoor education non è solo un modo di vivere una vita più sana, ma è un’esperienza fanstastica per ritrovare un contatto con la natura.

Maria Montessori affermava, che la mente del bambino avesse la capacità di assorbire le impressioni che riceve dall’ambiente che lo circonda.

Fra quest’ultimo e il bambino, oltretutto, quasi come se si venisse a creare una reazione chimica, vi è un passaggio di impressioni che lo formano e lo trasformano, al fine di aiutarlo, mentre conosce il mondo, a creare se stesso, con tutti gli strumenti cognitivi e comunicativi.

Questi ultimi, in conclusione, lo renderanno più consapevole come adulto e in connessione con la natura.